LOGIN

Riunioni ed Eventi

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Dec 2014
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
4
5
Nessuna immagine
› ESSERE ATTIVI
Data :  05 12 2014
6
9
11
13
16
18
20
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Anonimato in A.A.

Come coscienza di questo gruppo online riteniamo opportuno ricordarci quanto sia importante proteggere l'anonimato personale e quello altrui comunque ed ovunque.Internet è un mezzo di comunicazione e come tale dovremmo...

Continua a leggere

Accoglienza al nuovo

Chi è il "NUOVO" per noi? Un perfetto sconosciuto ! Può essere un alcolista attivo che non conosce Alcolisti Anonimi, oppure frequenta i gruppi ma è ancora nel problema. Può essere un...

Continua a leggere

home-image-amici-anonimi

 

Alcolisti Anonimi è un'associazione di uomini e donne che mettono in comune la loro esperienza,forza e speranza al fine di risolvere il loro problema comune e di aiutare gli altri a recuperarsi dall'alcolismo.L'unico requisito per divenirne membri è un desiderio di smettere di bere. Non vi sono quote o tasse per essere membri di A.A.; noi siamo autonomi mediante i nostri propri contributi.A.A. non è affiliata ad alcuna setta,confessione,idea politica,organizzazione o istituzione;non intende impegnarsi in alcuna controversia ,né sostenere od opporsi ad alcuna causa.
Il nostro scopo primario è rimanere sobri e aiutare altri alcolisti a raggiungere la sobrietà.

Copyright by The A.A. Grapevine,Inc.

 

Per visualizzare tutti i contenuti del sito sei pregato di registrarti

 

Usare il piano delle 24 ore.

" Sebbene ci rendiamo conto che l'alcolismo è una condizione permanente ed irreversibile, la nostra esperienza ci ha insegnato a non fare promesse di sobrietà a lungo termine. Pensiamo sia più realistico e abbia maggiore successo dire : " Non bevo solo per oggi". Anche se abbiamo bevuto ieri, possiamo evitare di bere oggi. Può darsi che riberremo domani - del resto nessuno sa nemmeno se per doman68 icon 24hour png cvti saremo ancora vivi - ma, per queste 24 ore, decidiamo di non bere. Non hanno importanza le provocazioni o le tentazioni: abbiamo deciso di andare sino in fondo, di prendere qualsiasi estremo provvedimento per evitare di bere oggi."

 

Tratto da: Vivere Sobri    pag 15.

DODICESIMA TRADIZIONE

Avendo ottenuto un risveglio spirituale come risultato di questi Passi, abbiamo cercato di portare
questo messaggio ?igli alcolisti e di mettere in pratica questi principi in tutte le nostre attività."
La gioia di vivere è il tema del Dodicesimo Pasoo di A.A. e azioen è la sua parola chiave.Qui,ci volgiamoall'esterno,verso i nostri compagni alcolisti che ancora soffrono.Qui,facciamo l'esperienza di quel modo di dare che non chiede alcuna ricompensa.Qui,cominciamo a mettere in pratica tutti i Dodici Passi del Programma nella nostra vita quotidiana per riuscire a trovare la sobrieta' emotiva ,noi e queli attorno a noi.Quando riusciamo a comprendere il Dodicesimo Passo in tutte le sue implicazioni ,ci parla veramente di quel genere d'amore che non ha prezzo.
Tratto da "Dodici Passi Dodici Tradizioni" :pag.155

DODICESIMO PASSO -forma breve-

" " Avendo ottenuto un risveglio spirituale come risultato di questi Passi, abbiamo cercato di portare questo messaggio agli alcolisti e di mettere in pratica questi principi in tutte le nostre attività"

 

Il tema del Dodicesimo Passo è la gioia di vivere. Azione è la sua parola chiave. Un donare che non pretende ricompensa. Un amore che non ha prezzo. Che cosa è il risveglio spirituale? Una nuova dimensione di consapevolezza e di esistenza viene ricevuta come dono gratuito. L'essere pronti a ricevere il dono sta nel mettere in pratica i Dodici Passi. Una splendida realtà. Ricompense dall'aiutare altri alcolisti. Forme di lavoro da Dodicesimo Passo. Problemi connessi al lavoro da Dodicesmo Passo. Che dire della pratica di tutti questi principi in oggni campo della nostra vita? La noia, il dolore e le disgrazie trasformate in cose positive dalla pratica dei Passi. Difficoltà nel praticarli . Bipassismo. Smettere di fare i bipassisti e dimostrazione di fede. La crescita spirituale è la risposta ai nostri problemi.  Collocare al primo posto la crescita spirituale. Dominio ed eccessiva dipendenza. Impostare le nostre esistenze  del dare-e-ricevere. Dipendenza da Dio necessaria al  recupero degli alcolisti. " Praticare questi principi in tutti i campi della nostra vita". Rapporti familiari in A.A. Cambiamento dei punti di vista sulle questioni materiali e sull'importanza personale. Gli istinti restituiti al loro vero scopo. La comprensione è la chiave per atteggiamenti corretti, l'agire correttamente è la chiave per uno stile di vita positivo."

 

Tratto da: 12 Passi e 12 Tradizioni   pag. 8/9

 

5 giorni che ti ho perso, 5 giorni che ho vissuto

Buongiorno amici alcolisti ... Ho dato questo titolo un poco bizzarro alla mia testimonianza di oggi: 5 giorni che ti ho perso, 5 giorni che ho vissuto. Sono sobria da 5 giorni, ho abbandonato la strada fin troppo conosciuta che aveva come protagonista l'alcool e come antagonista me stessa. Due cose molto importanti sono già cambiate, in così breve volger di ore: prima di tutto (e direi che è essenziale) io non sono più antagonista ma sono rientrata protagonista principale della mia vita, senza dover dipendere da una sostanza per me, per la mia testa e per il mio cuore decisamente nociva. Secondariamente, seppur stanotte ho continuato a reclamare per i miei cali di zuccheri, ho capito una cosa: finalmente vivo. Ho sintomi di astinenza all'alcool decisamente tollerabili e, sinceramente, pensavo peggio. Il tremore alle mani è passato, mangio sempre meno dolci perchè piano piano mi sto abituando, ho sostituito la coca cola con un semplicissimo (e molto buono) succo di frutta Yoga alla pesca, alla pera e all'albicocca (mela e banana decisamente non lo assaggerò mai!) e sono giunta ad una conclusione: sto rientrando in contatto con me stessa. Non nel senso eterico del termine, come ci insegnano ad hatha yoga, ma nel senso più puro. Vivo, ho capacità finalmente di provare sensazioni (seppur antipatiche come l'essere a volte agitata o vulnerabile). Vivo, posso scegliere di emozionarmi per una pubblicità senza vergognarmi e posso decidere con la testa alta che a quel pranzo o quella cena non voglio vino, perchè io ho deciso che non bevo più... E saranno magari non tutte rose e fiori, ma 24 ore dopo 24 ore sarà sempre meno il desiderio di calmarmi e gestire lo stress con l'alcool e sempre più vero e non finto il mio sorriso ed il mio sguardo. L'alcool mi spegneva gli occhi, mi frenava la libido e mi schiudeva le labbra troppo spesso con rabbia inopportuna e insensata, mettendo a rischio i miei rapporti con chi mi circondava. No, quella non ero io. Grazie di avermi ascoltata.

valecinque giorni

Notizie Flash

Iscrizioni sito

Cari amiciAA,al momento dell'iscrizione controllare nella propria posta elettronica email del sito e metterla, nel caso vi fosse segnalata come inattendibile o spam , come email attendibile.Grazie    

Continua a leggere

Manuale di Servizio

Fare click qui per visionare il manuale di servizio